Home » Bandi e incentivi » Premio Impresa 4.0: al via la terza edizione
Bandi e incentivi News

Premio Impresa 4.0: al via la terza edizione

Nonostante il coronavirus, non si ferma l’iniziativa che per il terzo anno consecutivo riconosce la creatività degli studenti nell’ambito dell’impresa digitale. In un momento di grande incertezza come quello che stiamo vivendo, progetti del genere rappresentano un supporto fattivo capace di dare ai giovani concrete prospettive per il futuro

Il Premio Impresa 4.0 è nato da un’idea di Junior Achievement Italia e ABB Italia che, con l’obiettivo di formare i lavoratori di domani, hanno chiesto agli studenti di dare vita a un progetto non solo originale ma anche sostenibile dal punto di vista imprenditoriale nell’ambito dell’Impresa 4.0 e delle sue multiformi applicazioni. Si tratta di un percorso didattico volto a mostrare ai ragazzi le opportunità offerte da un iter formativo e professionale in questo particolare settore, stimolandoli nella ricerca di intuizioni e soluzioni in linea con il ruolo sempre più preponderante che le competenze in ambito Smart Manufacturing stanno ricoprendo. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

L’emergenza non ferma la voglia di ‘fare Smart’

Il Premio Impresa 4.0 si inserisce nel contesto di “Impresa in azione”, il programma di educazione imprenditoriale di Junior Achievement di maggior diffusione nel nostro Paese, la cui validità e serietà è attestata dal riconoscimento da parte del Miur come PCTO (Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento, ex Alternanza Scuola-Lavoro). Nonostante il delicato momento che stiamo affrontando, dunque, gli studenti hanno potuto anche quest’anno candidare le proprie idee attraverso progetti redatti in italiano e in inglese, che verranno esaminati da esperti e professionisti dei diversi settori tematici legati al Premio e giudicati in quanto ad aderenza al tema proposto, innovazione, sostenibilità economica, potenziale di business e risultati già conseguiti. Per l’anno in corso, gli sforzi erano focalizzati in particolare sull’utilizzo di tecnologie connesse al web, sull’analisi dei dati ricavati dalla rete e sulla gestione più flessibile e sostenibile del ciclo produttivo. L’elaborato risultato il più convincente e innovativo sarà premiato a BIZ Factory, la finale nazionale conclusiva di “Impresa in azione”. Non solo, perché la vittoria farà da lasciapassare per poter competere in qualità di mini-impresa finalista nazionale per il titolo di Migliore Impresa JA 2020.

La tecnologia dalla parte dei giovani

Non annullare questo utile e importante riconoscimento ha significato garantire ai ragazzi la possibilità di proseguire nell’impegno e negli sforzi volti all’acquisizione delle competenze trasversali che rappresentano la base dell’orientamento formativo attuale, ma anche del percorso lavorativo che li aspetta. Gli organizzatori dell’evento – arricchito per forza di cose di canali e strumenti di e-learning – hanno dimostrato in questo modo di credere fortemente nell’iniziativa come di un efficace mezzo di orientamento scolastico, per portare nelle scuole competenze e testimonianze utili all’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro. Davanti a uno scenario di precarietà professionale spesso visto come un muro insormontabile, ecco un modo concreto, una voce di speranza, ottimismo e fiducia per aiutare i nostri giovani a trovare solidi punti di riferimento per il loro domani. Il mondo della tecnologia ha aperto loro le porte con generosità ed entusiasmo, ora non resta che vedere quale dei progetti è risultato il prescelto: che vinca il migliore!


Iscriviti

per ricevere aggiornamenti sui trend e le opportunità IOT per il tuo business