Home » News » Come costruire un ecosistema digitale innovativo e sostenibile
Digital solutions News

Come costruire un ecosistema digitale innovativo e sostenibile

Adeguarsi ai ritmi della Digital Transformation è indispensabile per mantenere la competitività. Come realizzare dunque un ecosistema digitale ed effettuare un trasferimento tecnologico reale e sostenibile? Tre consigli utili per implementare la scalabilità delle tecnologie all’interno delle imprese, senza venir meno ai principi di sostenibilità economica

Un’indagine Ucimu – Sistemi per Produrre mostra come il parco macchine utensili, robot e automazione in possesso dei costruttori italiani abbia un’età media di circa 13 anni. Si tratta dunque di attrezzature tecnologicamente obsolete e difficilmente predisposte alla digitalizzazione degli impianti. Saranno necessari anni per raggiungere un ammodernamento sufficiente a rimettere le imprese italiane al pari delle innovazioni apportate dalla Digital Transformation.

Difficile, ma non impossibile. Realizzare un ecosistema digitale è fattibile, anche all’interno di ambienti strumentalmente arretrati. Ecco allora i consigli per lo sviluppo di un graduale piano di innovazione, adatto ad aziende di qualsiasi dimensione e operanti in qualunque ambito, per integrare e interconnettere le tecnologie di ultima generazione ai meno recenti impianti produttivi.

I 3 pilastri dell’ecosistema digitale

Sono tre le colonne su cui poggia l’innovazione tecnologica: connessione, controllo delle performance e miglioramento. Questo, dunque, ciò di cui ha bisogno un’impresa per costruire un proprio ecosistema digitale.

Il Digital Revamping

A rispondere alla triplice necessità di innovazione, vi è il Digital Revamping, attività che agisce contemporaneamente su implementazione tecnologica, connessione e interfacce, offrendo un approccio di integrazione che consente un upgrade tale da trasformare le attrezzature in macchinari e impianti I4.0-IIoT ready. Grazie al Digital Revamping è infatti possibile attuare anche su impianti datati un processo di digitalizzazione dell’attività produttiva, ottenendo tutti gli strumenti necessari alle attività base dell’Industria 4.0, come la verifica in tempo reale dei KPI prefissati, l’evitazione di derive di performance e la mappatura degli asset interni all’ecosistema.

Il Digital Twin

Altro strumento utile alla creazione di un ecosistema digitale all’interno di un impianto produttivo vetusto è il Digital Twin, letteralmente “gemello digitale”. Tecnologia che consente l’interazione tra un oggetto o un processo reale e il suo modello virtuale, tramite l’applicazione di software di intelligenza artificiale nell’asset management.

Particolarmente d’aiuto in momenti come quello appena vissuto, in cui vi è la necessità di gestire da remoto impianti complessi, il Digital Twin mette a disposizione dell’operatore l’intera Documentazione Digitale di macchina e il gestionale aziendale (ERP). Ecco perché tale tecnologia rappresenta oggi uno tra i più validi supporti al miglioramento delle performance dei servizi Post-Vendita, Customer Support, Manutenzione Programmata e Manutenzione Predittiva.

Il fattore umano

Anche la più evoluta delle Digital Smart Factory non può prescindere dal lavoro umano. Ecco perché l’utilizzo delle tecnologie sopracitate non rappresenta che il tassello finale di un processo che ha inizio nella formazione del personale. L’innovazione avviene solo quando sostenuta da una nuova cultura d’impresa, volta al miglioramento continuo e alla sostenibilità. Imprescindibile, dunque, lo svolgimento di un Assesment iniziale, volto a misurare non solo il grado di tecnologie presenti in azienda, ma anche la competenza dei lavoratori cui quelle tecnologie saranno d’ausilio. Solo con dipendenti edotti sul potenziale della digitalizzazione della propria attività sarà infatti possibile costruire un sostenibile e competitivo ecosistema digitale industriale.

 

Commenta

Clicca qui per inserire un commento


Iscriviti

per ricevere aggiornamenti sui trend e le opportunità IOT per il tuo business

Podcast & Smartspeaker

IOTtoday su Spotify IOTtoday su Google Podcast IOTtoday su Apple Podcast IOTtoday su Amazon Alexa IOTtoday su Google Home