Home » News » Leonardo apre ai talenti STEM: 68 le posizioni libere
Bandi e incentivi News

Leonardo apre ai talenti STEM: 68 le posizioni libere

All’interno del sito di Leonardo sono consultabili tutti i dettagli dei 68 profili disponibili, suddivisi in sei differenti aree di attività. L’opportunità riguarda giovani ricercatori in possesso di una laurea/dottorato di ricerca in discipline STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics) e di comprovati skills da inserire come Leonardo Research Fellows in diverse aree specialistiche

Essere sulla frontiera dell’innovazione digitale, saper anticipare la domanda del mercato e migliorare in questo modo i prodotti e servizi offerti ai clienti. Un’ottica che contraddistingue Leonardo e ne spiega ampiamente il modus operandi, ben espresso anche nei nuovi laboratori di ricerca e sviluppo corporate dedicati all’innovazione nei settori più tradizionali e allo sviluppo di nuove tecnologie per il lungo periodo.

Dalla recente apertura di un bando di recruitment internazionale per giovani ricercatori, ci si aspetta che possa svolgere una funzione di catalizzatore di “quelle risorse e di quei talenti – ha spiegato Roberto Cingolani, Chief Technology & Innovation Officer di Leonardo – che potranno garantirci una prospettiva di crescita sostenibile nel lungo periodo aumentando la competitività di Leonardo e, ove possibile, anticipando l’innovazione”.

Chi interessa a Leonardo e perché

Nell’anno in corso, sono state messe a bando 68 posizioni in Leonardo Labs, suddivise in sei differenti aree di attività. Tutti i profili oggetto della ricerca, da intendersi a livello internazionale, sono in attesa di candidature e liberamente consultabili nel sito www.leonardocompany.com.

Nello specifico, l’opportunità riguarda giovani ricercatori che abbiano conseguito una laurea o un dottorato di ricerca nelle discipline STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics). Il possesso di comprovate skills ne favorirà l’inserimento, in qualità di Leonardo Research Fellows, in diverse aree specialistiche:

  • Artificial Intelligence e Autonomous Intelligent System (disponibili 36 posizioni);
  • Big Data Analytics (disponibili 15 posizioni);
  • High Performance Computing (disponibili 6 posizioni);
  • Electrification of Aeronautical Platforms (disponibili 4 posizioni);
  • Materials and Structures (disponibili 5 posizioni);
  • Quantum Technologies (disponibili 2 posizioni).

L’obiettivo è acquisire personale idoneo a massimizzare l’aggiornamento sul fronte dell’innovazione: ogni laboratorio si concentra su di una specifica area applicativa e vede, al suo interno, diversi filoni di ricerca quali i big data, il calcolo ad alte prestazioni e la simulazione, l’intelligenza artificiale e i sistemi autonomi (unmanned), le tecnologie quantistiche, la mobilità elettrica, i materiali e le strutture.

“Cominciamo così a costruire la squadra di talenti e di innovatori che dovrà accelerare la crescita sostenibile di Leonardo nei prossimi decenni”, ha commentato Cingolani.

La strategia “Leonardo 2030 Masterplan”

Flessibilità e rinnovamento, tanto di capacità quanto di competenze professionali, saranno alimentati da un flusso continuo di giovani ricercatori esterni di provenienza internazionale che collaboreranno con esperti e ricercatori interni alle Divisioni di Leonardo.

In prossimità dei principali siti industriali di Leonardo in Italia (a Milano, Torino, Genova, Roma, Napoli e Taranto), ma anche all’estero, sorgeranno nuove strutture in cui saranno inseriti i ricercatori. In particolare, nell’area di Genova sarà collocato uno dei più potenti calcolatori esistenti, destinato a rafforzare significativamente le capacità di Leonardo nel super-calcolo, nei big data e nello sviluppo di applicazioni di Intelligenza Artificiale.

In una strategia innovativa destinata ad articolarsi in sei programmi inter-divisionali da cui far scaturire tecnologie e competenze trasversali alle aree di business aziendali, i Leonardo Labs intendono coinvolgere e legare a sé le migliori competenze su scala internazionale, del settore AD&S, del tessuto imprenditoriale collegato, dei giovani talenti e dei territori di riferimento.


Iscriviti

per ricevere aggiornamenti sui trend e le opportunità IOT per il tuo business

Podcast & Smartspeaker

IOTtoday su Spotify IOTtoday su Google Podcast IOTtoday su Apple Podcast IOTtoday su Amazon Alexa IOTtoday su Google Home