Home » News » Intelligenza Artificiale e Industria 4.0, un dottorato al Politecnico di Torino
Bandi e incentivi News

Intelligenza Artificiale e Industria 4.0, un dottorato al Politecnico di Torino

Dall’anno accademico 2021/2022 presso il Politecnico di Torino sarà istituito, come parte del Dottorato nazionale in Intelligenza Artificiale (Phd-AI.it), un corso di dottorato di ricerca in Intelligenza Artificiale declinata nelle applicazioni per l’Industria 4.0

Dopo la proposta di costituire proprio nel capoluogo piemontese l’Istituto Italiano dell’Ai promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico, Torino si conferma capitale italiana dell’innovazione e compie un ulteriore passo in avanti verso lo sviluppo e la valorizzazione delle competenze sull’Intelligenza Artificiale.

Avrà sede al Politecnico di Torino, infatti, il primo corso di dottorato di ricerca in Intelligenza Artificiale declinata nelle applicazioni per l’Industria 4.0. Il corso, parte del Dottorato nazionale in Intelligenza artificiale promosso da una convenzione tra Cnr, Sapienza Università di Roma, Politecnico di Torino, Università Campus Bio-Medico di Roma, Università di Napoli “Federico II” e Università di Pisa, avrà inizio nell’anno accademico 2021/2022.

Capofila per il PhD-AI.it: Area Industria 4.0

Il Politecnico di Torino conosce bene l’importanza della ricerca sull’Intelligenza Artificiale e già da tempo ha scelto di investire nel settore. La novità del nuovo corso risiede nel focus posto sugli aspetti applicativi dell’Ai nell’ambito dell’Industria 4.0. Gli studenti avranno così l’occasione di sviluppare competenze su tecniche industriali innovative come manifattura predittiva e robotica, con un’attenzione particolare all’automotive, campo nel quale il Piemonte è leader internazionale.

Ai dottorandi del PhD-AI.it verrà impartita sia una formazione orizzontale sugli aspetti fondazionali dell’Ai, sia una formazione verticale relativa all’area di specializzazione scelta. Il bando di ammissione al corso sarà pubblicato nei primi mesi del 2021, mentre i corsi avranno inizio nel novembre dello stesso anno. Previste per i primi due cicli ben 194 borse, 97 cofinanziate dal Cnr e 97 dal ministero attraverso l’Unità di Pisa. L’investimento, che supera i 15 milioni di euro, sarà supportato da tutti gli atenei membri della convenzione.

Il futuro dell’industria italiana

La formazione è la leva più potente per garantire all’industria italiana un futuro competitivo e di successo. Comprendere le potenzialità della tecnologia è il primo passo per rinnovare il tessuto produttivo nazionale, ecco perché è importante garantire ai professionisti di domani una formazione al passo coi tempi. Ed ecco perché, così come sottolineato dal Rettore Guido Saracco, “proprio alle applicazione per l’Industria 4.0 si rivolgerà il corso di dottorato del Politecnico di Torino”.

Un settore multidisciplinare e dalle innumerevoli applicazioni quello dell’Intelligenza Artificiale. “L’AI moderna – spiega infatti la professoressa Barbara Caputoci permette anche di essere incisivi nell’analisi di immagini da satelliti come supporto all’agricoltura, di sviluppare nuovi modelli di e-commerce in grado di cambiare e personalizzare l’esperienza di acquisto online e supportare il settore a 360 gradi, dalla gioielleria al tessile all’alimentare, di sviluppare algoritmi all’avanguardia per il monitoraggio delle infrastrutture, di supporto all’economia circolare e al mondo della finanza”.


Iscriviti

per ricevere aggiornamenti sui trend e le opportunità IOT per il tuo business

Podcast & Smartspeaker

IOTtoday su Spotify IOTtoday su Google Podcast IOTtoday su Apple Podcast IOTtoday su Amazon Alexa IOTtoday su Google Home