Home » News » La scuola del futuro: “42 Roma Luiss” apre le porte a 150 talenti del coding
Bandi e incentivi News

La scuola del futuro: “42 Roma Luiss” apre le porte a 150 talenti del coding

È stata creata sette anni fa da Xavier Niel (fondatore di Free e Iliad) la scuola del futuro e si appresta a sbarcare nella capitale italiana.

A partire da gennaio 2021, “42 Roma Luiss” accoglierà 150 talenti del coding, ragazzi dai 18 ai 35 anni. Sarà vissuta come un videogame, senza prof né rette da pagare, tasse di frequenza o quote di iscrizione. La scuola è completamente gratuita. I classici esami saranno sostituiti da livelli da superare. Sarà aperta h24 e gestita da un software. Per accedere alle selezioni non serviranno particolari titoli di studio.

È una scuola rivoluzionaria da cui è nato il Network 42 per skill digitali con due campus ufficiali (l’École 42 a Parigi e 42 Fremont nella Silicon Valley). Attualmente, la rete conta più di 20 scuole satellite sparse nel mondo a cui si aggiungerà il campus italiano grazie alla partnership con la Luiss Guido Carli di Roma.

“42 Roma Luiss” sorgerà nella Stazione Termini in Via Marsala 29h, sopra l’acceleratore di startup Luiss EnLabs.

Prove di selezione per entrare nella scuola del futuro “42 Roma Luiss”

Non serviranno titoli di studio, ma le selezioni prevedono test particolari e mirati in 3 fasi distinte:

  • test online di ragionamento logico da superare;
  • colloquio motivazionale (incontro conoscitivo);
  • fase delle “Piscine”, una full immersion nel coding di 4 settimane con super test di logica.

Caratteristiche richieste: una forte passione per la programmazione informatica e la voglia di mettersi in gioco in un percorso innovativo.

Le selezioni per sperare di accedere al campus “42 Roma Luiss” avranno luogo tra ottobre e dicembre.

Tre anni di percorso per ruoli digital super richiesti

I 150 talenti del coding prescelti sperimenteranno uno dei piani di studio più innovativi mai concepiti e realizzati. La scuola del futuro punta a formare una nuova generazione di programmatori con un metodo educativo peer-to-peer.

La scuola prevede un percorso di 3 anni suddiviso in 21 livelli da superare della durata di 4 settimane all’interno di uno spazio di oltre 1000 mq.

Una volta risolto un compito, si può passare al successivo e il livello di difficoltà sale.

Il programma, se svolto seriamente, dà diritto a ‘punti esperienza’.

I talenti che supereranno la grande prova avranno la possibilità di iniziare una carriera ambita nel mondo digitale come, ad esempio, blockchain engineer, production engineer, videogame designer e cybersecurity administrator. Professioni d’oro, super richieste.

Giovani talenti per contribuire alla trasformazione digitale in Italia

42 Roma Luiss” porta la scuola del futuro in Italia per un obiettivo ben preciso.

Viene affidato a 150 talenti del coding il compito di contribuire alla trasformazione digitale in Italia. Potranno apprendere i segreti del digitale fino a diventare dei fuoriclasse e accettare la sfida: l’innovazione tecnologica che ancora manca nel nostro Paese.

Il digital gap per le industrie italiane è ancora marcato. Bisogna premere sull’acceleratore, formare nuove skill digitali per stimolare la crescita dell’Industria 4.0 di cui l’Italia ha estremamente bisogno.

Le competenze digitali fra i giovani sotto i 25 anni è ancora molto scarsa: l’Italia è terzultima nella classifica europea, preceduta soltanto da Bulgaria e Romania.

Da Roma, la scuola del futuro targata Network 42 punta a raggiungere altre città italiane, Sud incluso.

Oltre alla partnership della Luiss di Roma, l’iniziativa è supportata dalla presenza di Riccardo Zacconi, presidente della software house King, padre di Candy Crash Saga.


Iscriviti

per ricevere aggiornamenti sui trend e le opportunità IOT per il tuo business

Podcast & Smartspeaker

IOTtoday su Spotify IOTtoday su Google Podcast IOTtoday su Apple Podcast IOTtoday su Amazon Alexa IOTtoday su Google Home