Home » News » Auto e prototipi, dal virtuale alla realtà
Industry News

Auto e prototipi, dal virtuale alla realtà

Per la progettazione e lo sviluppo di auto e prototipi, Seat scommette sull’innovazione e sulla trasformazione digitale a colpi di realtà virtuale e 3D.

Il suo rinnovato Cpd (Centro Sviluppo Prototipi) è il cuore stesso dell’innovazione e della trasformazione messa in atto dalla casa automobilistica spagnola dopo 70 anni di attività. Il suo nuovo Cpd, in quel di Martorell, riunisce in una sola area di oltre 3.000 mq tutte le attività e i processi di pre-produzione delle auto. Uno spazio apposito sarà dedicato ad applicazioni di virtual reality e al laboratorio 3D Printing Lab che darà vita al design di modelli in pre-serie e prototipi.

Un centro di sviluppo software verso l’Industria 4.0

Nell’arco di 13 anni, il Centro Sviluppo Prototipi di Martorell in Catalogna ha ottenuto questi numeri:

  • 5.235 unità pre-serie;
  • 2.472 prototipi di prova;
  • 224 modelli tecnici;
  • 13 concept car sviluppate, tra cui ricordiamo Ibe, Cupster, Leon Cross Sport e Cupra Ateca.

Oggi le strutture moderne del Cpd aprono le porte al futuro tecnologico del comparto automobilistico. Qui, ingegneri e tecnici specializzati sono già impegnati nello sviluppo di nuovi modelli, soprattutto elettrificati.

L’azienda spagnola, nel 2019, ha creato Seat:Code con nuova sede sulla Rambla (cuore della movida di Barcellona). È la “digital machine”, un centro di sviluppo software per fare il grande passo verso l’Industry 4.0. Guidare la trasformazione digitale del brand: è questo il compito della digital machine. In sostanza, si punta ad aumentare l’efficienza dell’azienda digitalizzando tutti i processi, oltre a potenziare i modelli di business in termini di connettività, mobilità e digitalizzazione del prototipo e dell’automobile.

La nuova sede a Barcellona di Seat:Code disporrà di 4 piani di uffici e accoglierà anche un team di Porsche Digital. Lo staff della divisione software di Porsche utilizzerà il suo spazio anche per condividere conoscenze e collaborazioni con Seat.

VR e stampa 3D per il design di prototipi e nuovi modelli di auto

Il punto di forza del Cpd di Seat è dato dalle innovative stampanti tecnologiche. Con questi dispositivi vengono stampati componenti di nuova generazione che servono a sviluppare prototipi e modelli di pre-serie. In tal modo, il brand spagnolo è in grado di ottimizzare tanto i processi quanto i tempi di realizzazione.

La nuova struttura comprende la sala “Design for Manufacturing”. Riunisce diverse aree dell’azienda (R&D, processi e produzione, qualità, ecc.) che, in sinergia con oltre 250 professionisti del Centro, analizzano e perfezionano il modello nelle prime fasi del progetto.

Ecco cosa significa trasformazione digitale: miglioramento dell’efficienza nei vari processi e nella gestione delle risorse, ottimizzazione dei tempi non solo di realizzazione ma anche di lancio di nuovi modelli.

La manifattura additiva, la stampa 3D e la realtà virtuale (che simula i processi di produzione di massa) sono fattori vitali per la Smart Factory.

I collaboratori di Seat si dedicheranno alla creazione di applicazioni e soluzioni digitali per promuovere Seat e Cupra definendo, oltretutto, soluzioni digitali per il Gruppo Volkswagen.

Soluzioni digitali per l’auto di domani

A dirla tutta, Seat è impegnata nell’ambito della realtà virtuale e della stampa 3D da oltre 13 anni, ovvero da quando esiste il suo Centro Sviluppo Prototipi.

L’ha confermato Anabel Andión, responsabile del Cpd Seat, che ha aggiunto: “Con queste nuove strutture e l’unificazione del Cpd intendiamo scommettere più che mai sullo sviluppo di soluzioni digitali ed elettroniche adatte all’auto di domani”.


Iscriviti

per ricevere aggiornamenti sui trend e le opportunità IOT per il tuo business

Podcast & Smartspeaker

IOTtoday su Spotify IOTtoday su Google Podcast IOTtoday su Apple Podcast IOTtoday su Amazon Alexa IOTtoday su Google Home