Home » News » IoT, gli incentivi e le agevolazioni per gli investimenti nel settore
Bandi e incentivi News

IoT, gli incentivi e le agevolazioni per gli investimenti nel settore

Crediti d’imposta, ma anche finanziamenti e contributi a fondo perduto, che vanno ad aggiungersi alla cosiddetta “Nuova Sabatini”: sono davvero tante le possibilità per ottenere delle agevolazioni per gli investimenti nel settore dell’IoT

L’IoT – Internet of Things – è sempre di più presente nel panorama industriale e le ragioni sono diverse: è in corso una rivoluzione digitale che sta radicalmente cambiando la filosofia imprenditoriale e manageriale italiana. Si tratta di un nuovo paradigma, di un nuovo modo di vedere e di percepire la realtà. Sono tutti entusiasti dall’evoluzione dell’uso della Rete. Con l’estensione di Internet oggi sono coinvolti anche gli oggetti e non solo più le persone. In quest’ottica gli oggetti acquisiscono intelligenza, possono comunicare dati, accedere a informazioni aggregate, di fatto rendono possibile l’esistenza di un sistema interconnesso, avvalendosi di molteplici tecnologie di comunicazione.

Questa nuova modalità tecnologica sta diventando accessibile anche in molte delle realtà aziendali nazionali, e attualmente sono diverse le imprese che corrono (o vorrebbero correre) in questa direzione. Sono tutti consapevoli che la transizione richiede di investire molte energie e risorse (economiche e non solo), non sempre facili da sostenere nel breve e nel lungo periodo. A sostegno dei loro progetti e dei loro investimenti, sono arrivati degli incentivi e delle agevolazioni che possono contribuire a rendere sempre più reale questa transizione.

Le misure di sostegno attuate dal Governo

In questi ultimi anni, sono state varate numerose misure tese a sostenere gli investimenti 4.0. Nel 2019, per esempio, il MISE ha deciso di riconoscere un contributo sotto forma di voucher per le spese di consulenza volte a sostenere i processi di innovazione, trasformazione tecnologica e digitale di imprese e reti. Anche Regioni e Camere di Commercio hanno fatto la loro parte promuovendo diverse iniziative e bandi su questi temi.

Un caso importante su tutti: fino al 30 giugno le PMI lombarde potevano presentare domanda per il bando “SI4.0 2020 – Sviluppo di soluzioni innovative”, iniziativa di Unioncamere Lombardia volta sostenere l’attuazione di progetti legati a sperimentazione, prototipazione e messa sul mercato di soluzioni, applicazioni, prodotti e servizi innovativi “impresa 4.0”. L’agevolazione prevedeva il conferimento di un contributo fino a un massimo del 50% dei costi ammissibili (contributo massimo erogabile pari a 50mila euro).

Se parliamo di beni intelligenti e interconnettibili come strumenti e impianti IoT, vediamo in dettaglio quali sono gli strumenti a cui è possibile fare riferimento.

Le agevolazioni sugli investimenti in IoT

Innanzitutto è bene ricordare che la Legge di Bilancio 2020 (n. 160 del 29/12/2019) ha cambiato in maniera sostanziale l’ormai noto “iperammortamento”, introducendo nuove modalità di fruizione e nuovi adempimenti.

Le imprese che nel 2020 effettuano investimenti in beni strumentali nuovi, materiali e immateriali, funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi possono beneficiare di un credito d’imposta. Il beneficio prevede aliquote differenti a seconda della tipologia di investimenti:

  • 6% per beni nuovi strumentali “non 4.0” (che può arrivare al 10% nel caso di obiettivi “green” o di “innovazione digitale 4.0”);
  • 15% per beni ricompresi nell’allegato B, Legge 11 dicembre 2016 n. 232, ossia beni immateriali (software, sistemi e system integration, piattaforme e applicazioni) utili alla trasformazione tecnologica in ottica 4.0;
  • 40% per gli investimenti appartenenti ai gruppi dell’allegato A, Legge 11 dicembre 2016 n. 232, beni materiali 4.0 integrati e interconnessi al sistema informativo aziendale.

Quindi sono possibili diverse opzioni tra crediti d’imposta e finanziamenti e contributi a fondo perduto.

Un’altra misura ormai molto nota e richiesta dalle PMI è la cosiddetta “Nuova Sabatini”, che prevede diverse agevolazioni e contributi a sostegno degli investimenti in macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali a uso produttivo e hardware, nonché software e tecnologie digitali.


Iscriviti

per ricevere aggiornamenti sui trend e le opportunità IOT per il tuo business

Podcast & Smartspeaker

IOTtoday su Spotify IOTtoday su Google Podcast IOTtoday su Apple Podcast IOTtoday su Amazon Alexa IOTtoday su Google Home