Home » News » L’Internet of Things e le tecnologie di tracciamento
Digital solutions News

L’Internet of Things e le tecnologie di tracciamento

Per sfruttare al meglio le potenzialità dell’Internet of Things, tecnologia che svolge un ruolo importante nella digitalizzazione dell’industria e non solo, è necessario scegliere le tecnologie più adeguate al contesto e agli obiettivi e, allo stesso tempo, scegliere i giusti partner e attuare un’attenta integrazione con le componenti dell’IT e dell’OT

Tra i diversi servizi offerti dalla tecnologia dell’Internet of Things, l’asset tracking è uno dei più rilevanti, anche per la sua capacità di essere utilizzato trasversalmente in più campi applicativi. L’asset tracking è infatti applicabile a contesti industriali e di produzione, a uffici e servizi, alla logistica e ai settori ospedalieri e sanitari, tracciando appunto tutti gli asset del settore, ossia tutti quei beni che hanno una rilevanza per l’azienda, da un punto di vista di processo, di pianificazione, di controllo o di operatività. Le informazioni generate dall’attività di asset tracking offrono un aiuto concreto per efficientare i processi aziendali, eppure le sue potenzialità non sono ancora pienamente sfruttate, soprattutto dalle piccole e medie imprese, di cui appena un sesto in Italia ne fa uso, così come riportato dall’ultimo Osservatorio IoT del Politecnico di Milano.

L’asset tracking

Per comprendere le potenzialità dell’asset tracking basti pensare a quanto tempo si risparmierebbe conoscendo a priori la posizione di un prodotto, invece di dover andare a cercarlo in magazzino. Essere in possesso di informazioni in tempo reale sulla posizione e sulla movimentazione degli asset aziendali permette di comprendere meglio come operano i sistemi interni e, di conseguenze, di essere in grado di attuare azioni di miglioramento rilevanti.

Inoltre, tutti i dati raccolti dal tracciamento degli asset possono trasformarsi in un’utile risorsa per le attività di Data Analytics, che potrebbero trasformare i suddetti dati in suggerimenti per l’ottimizzazione dei processi aziendali.

Le tecnologie dell’asset tracking

Al momento esistono diverse tecnologie applicabili alle attività di asset tracking: Wi-Fi, Bluetooth, UWB, QRCode, GNSS, 5G e RFID, ognuna con le proprie peculiarità d’utilizzo, i propri pregi e i propri difetti. Nessuna è migliore delle altre, ma ognuna è maggiormente adatta a un determinato contesto. Prima di scegliere la tecnologia giusta è necessario dunque attuare un’attenta analisi dei requisiti del cliente, delle problematiche da risolvere e dei risultati che si desidera ottenere.

E, una volta scelta, è bene tenere presente che tutte le soluzioni di tracciamento degli asset si basano sull’associazione tra identità fisica e identità digitale di ogni singolo asset, è solo tramite quest’unione che si può collegare il mondo fisico a quello digitale, alimentando così i sistemi gestionali e di processo.

La strada verso l’asset tracking

Le soluzioni di asset tracking, dunque, offrono benefici ben maggiori di un semplice tracciamento, ma rendono disponibili in tempo reale informazioni utili ad approfondire e quindi migliorare e innovare i processi interni. Per ottenere tali risultati è utile, spesso necessario, affidarsi a un advisor esperto, che sia in grado di guidare l’azienda nella strutturazione di un processo incrementale tramite l’utilizzo dell’Internet of Things.

Come? Identificando cioè la tecnologia più corretta in relazione alle caratteristiche dell’ambiente e ai risultati attesi, tenendo sempre bene a mente gli obiettivi finali del percorso di digitalizzazione, curando l’integrazione tra i diversi sistemi informativi aziendali, integrando le diverse tecnologie e, infine, garantendo lo sviluppo incrementale delle soluzioni e la loro compatibilità con le tecnologie più recenti, ad esempio il 5G.

Commenta

Clicca qui per inserire un commento


Iscriviti

per ricevere aggiornamenti sui trend e le opportunità IOT per il tuo business

Podcast & Smartspeaker

IOTtoday su Spotify IOTtoday su Google Podcast IOTtoday su Apple Podcast IOTtoday su Amazon Alexa IOTtoday su Google Home