Home » News » L’automotive e le tecnologie di comunicazione industriale
Industry 4.0 News

L’automotive e le tecnologie di comunicazione industriale

Il comparto automotive è da sempre un apripista nell’ambito di processi innovativi di produzione e assemblaggio. Vediamo in che modo l’adozione di tecnologie di rete e comunicazione riesce a implementare soluzioni complete che riducano i tempi di ciclo. Aumentando allo stesso tempo lo standard qualitativo

Il settore automobilistico è spesso fra i primi ad adottare tecnologie innovative, risultando uno dei segmenti produttivi con la maggiore automatizzazione al mondo. L’utilizzo di sistemi automatizzati avanzati consente alle aziende del comparto automotive di minimizzare i tempi di ciclo favorendo una produzione rapida di grandi volumi, con una qualità superiore. Parliamo, tanto per citarne alcune, di applicazioni chiave come saldatura, stampaggio a iniezione, verniciatura e rivestimento superficiale. A favorire un tipo di automazione così “spinta” contribuiscono anche nuove e promettenti tecnologie digitali di comunicazione.

Obiettivo principale è la creazione di sistemi flessibili capaci di eseguire in modo autonomo interi processi produttivi. Ma non solo, perché l’ambizione massima dei produttori è quella di riuscire ad auto-ottimizzare le prestazioni dei sistemi stessi su una rete più ampia, adattandosi al contempo alle diverse condizioni in tempo reale o quasi.

La tecnologia di rete come fulcro della Smart Factory

Parlare di comunicazione e tecnologia di rete nell’ambito dell’automotive significa riflettere sul concetto di fabbrica connessa. Ossia ingenti volumi di dati generati, condivisi e analizzati per offrire una visione a 360° su macchine, impianti e processi. Va da sé che l’implementazione di una tecnologia di rete molto avanzata in grado di collegare più parti e condividere informazioni risulti fondamentale per ottenere impianti intelligenti e interconnessi.

Imprescindibile, pertanto, che le aziende possano disporre di tecnologie di rete ad alte prestazioni. Tecnologie di comunicazione industriale all’avanguardia, in grado di supportare le funzionalità reali delle applicazioni basate sui dati. Più nello specifico, possiamo dire che essenziali sono l’interconnettività e l’utilizzo di soluzioni di rete capaci di offrire una larghezza di banda ottimale che consenta ai dispositivi di automazione all’interno di una rete di gestire in modo efficace il traffico di dati generati dalle macchine intelligenti. In questo modo le apparecchiature di automazione possono comunicare e interagire con altri dispositivi interni all’azienda. In secondo luogo, è altresì importante la capacità di supportare la convergenza delle tecnologie informatiche (IT) con quelle produttive (OT).

Un case history all’avanguardia nel settore automotive

Optando per una tecnologia di rete dotata proprio delle peculiarità fino ad ora descritte, lo stabilimento Toyota di Wałbrzych in Polonia è stato in grado di aumentare la disponibilità delle sue linee di produzione e migliorare la trasparenza dei dati. Si tratta della rete Industrial Ethernet CC-link IE, caratterizzata da un’ampia larghezza di banda e dalla possibilità di integrare in maniera scorrevole più dispositivi da diversi fornitori.

La CC-link IE TSN, l’evoluzione più recente di questo specifico tipo di rete, migliora ulteriormente le capacità della rete e consente ai produttori del settore automotive di soddisfare le esigenze. Non solo attuali, ma anche future. Si tratta in sostanza di una tecnologia aperta basata su Industrial Ethernet che combina una larghezza di banda da 1 Gigabit/sec. con il protocollo TSN (Time-Sensitive Networking). Selezionarla per i propri prodotti consente ai produttori di dispositivi di sfruttare una tecnologia molto diffusa con la massima larghezza di banda attualmente disponibile da un lato e le funzionalità TSN dall’altro. Favorendo così, come accennavamo poc’anzi, la convergenza IT/OT.

Rete e comunicazione le scommesse del domani

In conclusione, possiamo dire che gli operatori del comparto automotive che utilizzano dispositivi di automazione compatibili con questa particolare rete, hanno la possibilità concreta di realizzare fabbriche intelligenti e interconnesse, raggiungendo un livello superiore in quanto a produttività e prestazioni.

In particolare, le aziende vedranno ridursi ulteriormente i tempi di ciclo e i costi di produzione. Benefici che andranno di pari passo con un aumento della flessibilità, per ottenere veicoli con un elevato grado di personalizzazione e qualità.

Commenta

Clicca qui per inserire un commento


Iscriviti

per ricevere aggiornamenti sui trend e le opportunità IOT per il tuo business

Podcast & Smartspeaker

IOTtoday su Spotify IOTtoday su Google Podcast IOTtoday su Apple Podcast IOTtoday su Amazon Alexa IOTtoday su Google Home