Home » News » Industria 4.0, come sta cambiando la Supply Chain
Industry 4.0 News

Industria 4.0, come sta cambiando la Supply Chain

supply chain

La Supply Chain 4.0 riguarda l’implementazione di tecnologie e metodi avanzati di produzione e gestione dello stock che potenziano la produttività per le aziende che partecipano alla Supply Chain. L’obiettivo finale è quello di integrare i flussi di dati e materiali per una Supply Chain più sicura, veloce e flessibile.

La catena di approvvigionamento nell’era 4.0 riguarda un processo di implementazione di tecnologie e metodi avanzati di produzione e gestione dello stock che rafforzano la produttività e l’efficienza dei cicli operativi tra le aziende che partecipano alla catena di rifornimento. In questo caso il processo innovativo si serve di tecnologie come: la blockchain, l’automazione dei processi, la trasformazione digitale, l’Intelligenza Artificiale, i Big Data (insieme alla visualizzazione e all’analisi dei dati), il Machine Learning e l’IIoT (Industrial Internet of Things). Queste tecnologie hanno tutte le scopo di ottimizzare i cicli operativi di Supply Chain, produzione e distribuzione.

La Supply Chain integrata

Una recente ricerca di management (Peter Kriss, “The Value of Customer Experience, Quantified”, Harvard Business Review) mette in risalto l’importanza di adottare un modello di approvvigionamento integrato capace di soddisfare le esigenze dei consumatori: lo studio stima che i clienti che valutano favorevolmente  la catena di rifornimento rimangono fedeli al negozio per circa 6 anni in più rispetto a coloro che hanno avuto esperienze medie o negative in passato.

Ciò accade perchè le Supply Chain sono basate su previsioni e piani periodici che diventano sempre più obsoleti e imprecisi a ogni fase generando inefficienze e ritardi dovuti da una procedura di azione-reazione ritardata lungo la catena lineare che corre il rischio di diventare una situazione che non risponde alle aspettative del cliente finale.

La Digital Supply Network

L’integrazione riguarda non solo gli attori e i processi di una catena di fornitura, ma anche le diverse catene di fornitura. Al centro del modello troviamo la cosiddetta Digital Supply Network (DNS).

Le DNS rappresentano un modello innovativo di approvvigionamento integrato costruito attorno a una base digitale che permette l’acquisizione e un flusso di dati dinamici, visibilità completa della rete di rifornimento, analisi in tempo reale e capacità di apprendimento automatico che migliorano e automatizzano i processi decisionali.

Collegando tutte le fasi tra loro tramite tecnologie avanzate, come ad esempio Internet of Things (IoT), Big Data e Machine Learning, una Supply Chain di fornitura può ridurre al minimo la latenza e i rischi riscontrati nelle catene di approvvigionamento lineari.

Il modello di rete di fornitura integrata

Facendo riferimento a un’indagine condotta da Deloitte (William Kammerer, Piyush Sampat et al., “The Customer-Driven Supply Chain”, 2018), le principali caratteristiche delle catene di approvvigionamento innovative sono:

  1. Analisi end-to-end lungo l’intera rete di fornitura. Una delle caratteristiche fondamentali delle Supply Chain integrate è la disponibilità di prendere decisioni basate su dati in tempo reale e applicare logiche predittive.
  2. Visibilità dell’inventario di rete. Digitalizzando ogni nodo della catena e della rete di fornitura, l’inventario risulta visibile a tutti gli attori coinvolti.
  3. Previsione integrata della domanda. Una Supply Chain integrata ha visibilità in tempo reale della domanda che proviene dai diversi canali di vendita.
  4. Integrazione tra fornitore e vettore. L’integrazione tra i fornitori e i vettori di trasporto consente una maggiore prevedibilità e controllo sull’intera catena di rifornimento.
  5. Disponibilità a scaffale attendibile. Avere una visibilità accurata e in tempo reale sulla disponibilità lungo tutti i nodi della rete e della domanda consente di avere disponibilità dei prodotti aggiornata in tempo reale.
  6. Evasione degli ordini ottimizzata. Gestire gli ordini all’interno di una rete di fornitura integrata vuol dire determinare quale sia il modo migliore per evaderli.
  7. Elaborazione degli ordini a flusso continuo. In questo modo le reti di fornitura integrate consentono di gestire un flusso di ordini in real-time.

Le reti di Supply Chain 4.0 forniscono trasparenza lungo tutta la rete e facilitano la collaborazione tra gli attori/nodi appartenenti alla rete, consentendo di offrire una esperienza multicanale e integrata che rappresenta la principale necessità del consumatore moderno.

Commenta

Clicca qui per inserire un commento


Iscriviti

per ricevere aggiornamenti sui trend e le opportunità IOT per il tuo business

Podcast & Smartspeaker

IOTtoday su Spotify IOTtoday su Google Podcast IOTtoday su Apple Podcast IOTtoday su Amazon Alexa IOTtoday su Google Home