Home » Risorse » Manutenzione predittiva: la rivoluzione IoT per ridurre i costi e i tempi di inattività. La soluzione di Cloudera
Risorse Video

Manutenzione predittiva: la rivoluzione IoT per ridurre i costi e i tempi di inattività. La soluzione di Cloudera

Le stime dei costi di inattività seguenti a guasti sono molto alte per le aziende. La soluzione si chiama manutenzione predittiva

I dati e l’analisi degli stessi tramite le tecnologie di IoT stanno completamente rivoluzionando il mondo aziendale. L’idea di Smart Factory presuppone una visione olistica, dove il particolare e la sua connessione alla rete vengono considerati in un’ottica più generale, che riguarda l’intero processo industriale.

È in questo ecosistema connesso che opera l’idea di manutenzione predittiva, un sistema di conservazione e cura di macchinari e strumentazione completamente basato sull’analisi dei dati.

Collegati con il futuro

Entra in contatto con un esperto e scopri come implementare una soluzione IoT nel tuo business

L’enorme costo dei guasti

Secondo le analisi di Cloudera, società statunitense che con la sua piattaforma unificata per i Big Data supporta le aziende a trasformare enormi quantità di dati in informazioni chiare e pratiche, i guasti ai macchinari giocano un ruolo determinante nell’incremento dei costi aziendali. Nella normale percezione industriale un danneggiamento ai macchinari è assimilabile a un evento imprevisto, un avvenimento assolutamente non preventivabile. La normale conseguenza di questo approccio è l’implementazione di procedure manutentive correttive, a guasto ormai avvenuto; un metodo operativo che, a conti fatti, finisce per generare enormi costi economici.

Si stima infatti che i tempi di inattività relativi a danneggiamenti su strumentazioni e macchine generino a livello industriale una perdita economica di circa 50 miliardi di dollari l’anno. Non solo, traslando questa analisi nell’ambito dell’industria automobilistica, i tempi di inattività arrivano a costare circa 1,3 milioni di dollari al secondo. Un prezzo troppo alto da pagare.

Dalla manutenzione preventiva alla manutenzione predittiva

Un altro approccio utilizzato dalle aziende è stata la manutenzione preventiva. Questa metodologia si preoccupa di stilare un programma di controllo periodico basato sul tempo di utilizzo di un macchinario. Ma anche questa strada si è rivelata spesso inefficiente in ambito industriale. Da una parte infatti non considera eventuali segnali di malfunzionamento nell’attività quotidiana, dall’altra genera spese di manutenzione inutili, perché effettuate senza considerare le effettive condizioni della macchina.

Per risolvere la questione manutentiva e ridurre drasticamente l’impatto dei costi di inattività la soluzione ideale è la manutenzione predittiva, una possibilità oggi garantita dalle tecnologie IoT.

Scarica il case study

Manutenzione predittiva: la soluzione di Cloudera

Il punto focale della manutenzione predittiva è il monitoraggio in tempo reale dei macchinari. Grazie alle tecnologie IoT, le macchine vengono dotate di sensori in grado di rilevare variazioni alla normale operatività, di comprendere segnali di avvertimento e di prevedere potenziali guasti e interruzioni.

La soluzione di Cloudera è stata creata per soddisfare esattamente questi obiettivi: grazie a software tecnologicamente avanzati è possibile ottenere dati in streaming e in real time delle apparecchiature industriali. Tutte le macchine inoltre possono essere connesse e integrate tra di loro, in modo da poter avere una visione più approfondita del funzionamento dell’intero processo produttivo. Questa operatività permette così di abbassare i rischi di malfunzionamenti e, a catena, ridurre i tempi di inattività relativi alla manutenzione e limitarne i costi.

Iscriviti alla newsletter di IOTtoday


Iscriviti

per ricevere aggiornamenti sui trend e le opportunità IOT per il tuo business

Podcast & Smartspeaker

IOTtoday su Spotify IOTtoday su Google Podcast IOTtoday su Apple Podcast IOTtoday su Amazon Alexa IOTtoday su Google Home